Le maree nella nostra zona non sono ampie, perché proprio all’altezza di Ancona si trova la linea trasversale nodale intorno alla quale si ha l’oscillazione periodica delle acque dell’Adriatico.
Le maree hanno un ritmo semidiurno, ma, in certe epoche di massima declinazione della Luna, hanno carattere diurno almeno nella nostra zona.
L’ampiezza media delle maree alle Sigizie ( fase di congiunzione e di opposizione della Luna rispetto al Sole) è di circa 45 centimetri, mentre alle Quadrature si aggira ai 15 cm. Le alte pressioni barometriche influiscono l’altezza dell’onda di marea diminuendola ed abbassando il livello delle basse maree; le basse pressioni, al contrario tendono ad accrescere le alte maree e ad attenuare le basse, specialmente quando contemporaneamente soffiano venti del secondo quadrante.